Premio Chiara Inediti 2017

Premio letterario per raccolte di racconti inedite.

Premio Chiara Inediti 2017 a Marco Cavaliere

L’Associazione AMICI DI PIERO CHIARA con il patrocinio e il sostegno di Regione Lombardia, Repubblica e Cantone Ticino, Provincia di Varese, Comune di Varese, Comune di Luino, Camera di Commercio di Varese, Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus e con la collaborazione della Pietro Macchione Editore, ha indetto l’VIII edizione del Premio Chiara Inediti per una raccolta di racconti.

Il concorso era riservato a raccolte di racconti inediti (minimo 3 mai apparsi su quotidiani e riviste o sul web) in lingua italiana, di autori di età non inferiore ai 25 anni, residenti in Italia o nella Svizzera italiana.

L’opera doveva essere di circa 160.000 battute, spazi inclusi.

Gli autori che intendevano partecipare al concorso dovevano far pervenire, entro e non oltre martedì 2 maggio 2017, quanto segue:

  • 6 copie dattiloscritte della raccolta
  • CD o chiavetta USB con il testo in formato .doc o .docx (word) della raccolta
  • una propria fotografia
  • la fotocopia della carta d’identità
  • la scheda di partecipazione, scaricabile dal link seguente, debitamente compilata

 

Scarica il bando di concorso e il regolamento (PDF)

 
alla segreteria del Premio, al seguente indirizzo:

    Associazione Amici di Piero Chiara, Viale Belforte 45, 21100 Varese
    (orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00)

 

Vincitore

Una Giuria designata dall’Associazione Amici di Piero Chiara, presieduta da Andrea Fazioli, scrittore e giornalista, e composta da Elisabetta Bucciarelli, scrittrice, Michele Mancino, giornalista vicedirettore di Varesenews, Diego Pisati, caporedattore pagina Cultura della Prealpina, Federico Roncoroni, erede testamentario di Piero Chiara, ha designato vincitore:

Marco Cavaliere
Marco Cavaliere
Napoli, 1989,
con la raccolta Il breve ritorno di Colapesce

con la seguente motivazione:

    “I racconti di Marco Cavaliere sono caratterizzati da un uso piano e consapevole della lingua, messa al servizio di un’onesta invenzione narrativa. Sono ambientati perlopiù in scenari mediterranei, descritti con essenzialità e con un buon uso dei dettagli. I protagonisti sono giovani, adolescenti e quasi adulti, alle prese con esperienze formative: i primi amori, la percezione della morte, le prove di coraggio, l’amicizia, l’entusiasmo e la disillusione. Lo stile è efficace nel delineare con sobrietà, ma anche con ironia, situazioni narrative brevi e verosimili.”

  • L’autore: Napoli, 1989. Laureato in Geologia all’Università di Napoli Federico II, ha vissuto e lavorato nel settore minerario in Australia e in Cina, dove ha condotto ricerche nel campo geochimico-ambientale. La sua passione è il mare: la pesca in apnea e il kayak. Ha frequentato il laboratorio di scrittura creativa “L’isola delle Voci” a cura di Nando Vitali. I suoi racconti e articoli sono apparsi su Sapore di Cina, Nuok e nelle antologie cartacee L’albero dell’Inchiostro (Laura Capone Editore) e Scripta VOLant (Edarc Edizioni). Nel 2015 ha vinto la 1° edizione del concorso letterario per racconti “Racconta un libraio”.

 

 

La raccolta vincitrice sarà stampata in 300 copie dalla Pietro Macchione Editore e verrà presentata nel Festival del Racconto 2017. All’autore spetteranno 25 copie gratuite dell’opera. Singoli racconti tratti dall’opera vincitrice e da quelle segnalate potranno essere pubblicati su giornali e riviste, cartacei e online. In caso di successive ristampe, editore e autore definiranno un apposito contratto.

 

Antologia

Vista la buona qualità dei lavori pervenuti, la Giuria ha inoltre deliberato di selezionare otto ulteriori racconti tra le opere concorrenti, che saranno pubblicati in un’antologia dal titolo Otto racconti per Piero Chiara, sempre a cura della Pietro Macchione Editore. Sono stati scelti racconti provenienti dalle raccolte dei seguenti autori:

     
  • Paolo Cerboneschi, nasce a Civitavecchia nel 1966. Vive a Milano dove attualmente lavora presso un istituto di credito, all’interno del quale si è anche occupato di comunicazione. Ha frequentato corsi di scrittura creativa e collaborato con agenzie letterarie e riviste. Quando non scrive si lascia trasportare dal tango argentino.
     
  •  

  • Edy Gambel, nato a Milano e laureato in Economia e Commercio, è il consulente aziendale italiano con più anni di attività professionale. Ha operato in più di 400 aziende, insegnato in 7 università e scritto 24 libri che trattano la gestione aziendale. E’ anche un compositore e direttore d’orchestra. Ha diretto importanti orchestre italiane ed estere. Membro di consigli d’amministrazione e di comitati di direzione, attualmente insegna in 2 master di una importante università milanese.
     
  •  

  • Aldo Lado, sceneggiatore e regista. Alcuni dei suoi film come L’Ultimo treno della notte o Chi l’ha vista morire? sono diventati dei cult in tutto il mondo. Ha realizzato anche film tratti da romanzi di Alberto Moravia, Ercole Patti e Giuseppe Berto. Due suoi racconti sono pubblicati nelle antologie 2016 e 2017 Gialli di lago e il suo libro di racconti I film che non vedrete mai è reperibile anche su Amazon.
     
  •  

  • Rolando Lambiase, salernitano, ex docente di lingua e letteratura inglese, ha insegnato italiano in scuole e università inglesi negli anni settanta. Per un decennio, dal 1995 al 2006, ha collaborato con l’editrice La Scuola di Brescia con saggi e contributi di linguistica e glottodidattica delle lingue straniere.
     
  •  

  • Aldo Manfredonia, nato a Foggia nel 1947, risiede a Bodio Lomnago, in provincia di Varese. Medico cardiologo ospedaliero e poi cardiologo libero professionista, è scrittore per hobby.
     
  •  

  • Olga Pangoli, autrice di testi teatrali e di radiodrammi, tra cui Voci di casa, selezionato dalla sede RAI della Toscana nel 1982, per la quale ha vinto anche nel 1984 il concorso per commedie. Nel 2005 ha vinto il concorso nazionale di radiodrammi e nel 2009 ha pubblicato per LiberEtà il volume Di me, di mia madre: le donne della montagna pistoiese raccontano il Novecento.
     
  •  

  • Cristina Prina, romana, narratrice, poetessa, compositrice di haiku. Dal 2010, vincitrice di vari concorsi con relativo inserimento in una decina di antologie, sia nella narrativa che nella poesia. Ha pubblicato tre libri, due di narrativa e uno di poesie. Fondatrice e presidente dell’Associazione Culturale “La Nicchia”, collabora con altre associazioni, in qualità di giurato nei loro concorsi.
     
  •  

  • Nino Smacchia, è nato ad Acqualagna (PU). Si è laureato in Scienze Biologiche all’Università Statale di Milano ed ha lavorato nel Laboratorio Chimico farmaceutico Zoja ed in seguito nel Centro Trasfusionale della Fondazione IRCCS Ca’ Granda, Ospedale Policlinico di Milano.
     

 

Appuntamenti

La premiazione del Premio Chiara Inediti avverrà durante la Manifestazione Finale della XXIX edizione del Premio Chiara, domenica 22 ottobre alle ore 17.00 presso la Sala Napoleonica delle Ville Ponti di Varese.

Un evento dedicato al concorso è inoltre in programma per lunedì 30 ottobre alle ore 17.00 presso il Laboratorio Formentini di Milano.

 



Consulta l’albo d’oro

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
MENU PRINCIPALE
×