Premio Chiara Giovani 2020

Premio letterario per racconti dedicato ai giovani.

Premio Chiara Giovani

L’Associazione AMICI DI PIERO CHIARA con il contributo di Regione Lombardia, il patrocinio e il sostegno di Repubblica e Cantone Ticino, Comunità di Lavoro Regio Insubrica, Fondazione AEM Gruppo a2a, Provincia di Varese, Comune di Varese, Comune di Luino, Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, Camera di Commercio di Varese e con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regione Lombardia, Fondazione del Varesotto per l’ambiente, il territorio e la coesione sociale, Fondazione Minoprio, ha promosso un concorso di narrativa allo scopo di incentivare le attitudini linguistiche e letterarie dei giovani.

Il Premio Chiara Giovani 2020 era rivolto a giovani nati tra il 1 gennaio 1995 e il 31 dicembre 2005. La partecipazione era libera.

I concorrenti erano invitati a produrre un RACCONTO originale ed inedito (si poteva partecipare con un solo elaborato – non erano ammessi lavori collettivi – l’elaborato doveva essere in lingua italiana – con racconto non si intendeva un “temino”) sulla traccia:

“Acqua”

Ogni elaborato doveva essere al massimo di 6000 battute dattiloscritte (seimila, spazi inclusi) e preceduto da un titolo, 3 (tre) righe di riassunto (considerando un normale documento Microsoft Word con formattazione di default – titolo e riassunto non vengono computati tra le battute) e il conteggio delle battute, ottenibile usando l’apposita funzione del proprio programma di scrittura (clic qui per le istruzioni).

PER PARTECIPARE BASTAVA INVIARE IL RACCONTO E I DOCUMENTI RICHIESTI SEMPLICEMENTE ONLINE, TRAMITE L’APPOSITA PAGINA DEL SITO (LINK DI SEGUITO):

 

PARTECIPA AL PREMIO CHIARA GIOVANI 2020 (pagina disabilitata)

 

Il termine di consegna del materiale era il 27 aprile 2020.

Segnaliamo inoltre che sono aperte le iscrizioni ai Seminari nel Premio Chiara 2020: quest’anno parleremo di scrittura creativa con Beatrice Masini e di lettura espressiva con Claudia Donadoni e Nicola Tosi. Tutte le informazioni nell’apposita sezione del sito.

 

Finalisti

Tra i ben 381 racconti che sono pervenuti alla segreteria dell’Associazione, la Giuria tecnica, presieduta da Salvatore Consolo, dirigente Liceo Classico Cairoli Varese, e composta da Michele Airoldi, docente al Liceo Cavalieri di Verbania e presidente Associazione Culturale LetterAltura, Paola Benetti, referente Ufficio Scolastico Territoriale Varese, Cristina Boracchi, dirigente Liceo Crespi Busto Arsizio, Marco Corso, giornalista di Varesenews, Marco Farè, docente ed esperto di comunicazione, Simone Fornara, docente alla SUPSI di Lugano, Pier Paolo Pedrini, docente di scuola superiore e ricercatore, ha selezionato i seguenti 32 finalisti:

 

    • L’ultimo silenzio, di Nina Altoni (2002), Airolo – CH, studentessa @ SCC Bellinzona
    • Gocce di pioggia, di Chiara Aquilino (1997), Gallarate (VA), studentessa @ Università Milano Bicocca
    • Le gonne fradicie, di Anna Bisognin (2003), Terrossa di Roncà (VR), studentessa @ Liceo Quadri Vicenza
    • Il collezionista di piogge, di Francesco Boggio (1996), Carignano (TO), studente @ Università Torino
    • Adesso basta, di Federica Carli (2002), Cabiate (CO), studentessa @ Liceo Curie Meda
    • Il dipinto e l’acqua, di Rocco Cavalli (1997), Avegno – CH, studente @ Università Berna
    • Il richiamo della cascata, di Lara Centamori (2001), Domodossola (VB), studentessa @ Liceo Spezia Domodossola
    • Com’era l’acqua, Icaro?, di Camilla Chinaglia (2003), Besozzo (VA), studentessa @ Liceo Cairoli Varese
    • Era strano il tuo abbraccio, di Anna Crotta (2001), Malnate (VA), studentessa @ Liceo Cairoli Varese
    • Ho conosciuto un uomo, di Valentina Cuffaro (1998), Roma, studentessa @ Università Sapienza Roma
    • Ritorno al ruscello nel bosco, di Giulia Cuomo (2000), Luino (VA), studentessa @ Università Bologna
    • Sete, di Susanna El Taher (2001), Malnate (VA), studentessa @ Liceo Cairoli Varese
    • 1916 pioveva, di Alberto Ferrario (1995), Gavirate (VA), studente @ Università Statale Milano
    • Come linfa negli alberi, come acqua nei fiumi, di Valentina Ganassin (1997), Bussolengo (VR), studentessa @ Università Bologna
    • Come bolle di sapone, di Marica Iannuzzi (1996), Gordola – CH, studentessa @ Università Zurigo
    • Profondamente, di Valeria Lattanzio (1998), Popoli (PE), studentessa @ Scuola Holden Torino
    • La creazione secondo me, di Paolo Martini (1997), Bologna, lavoratore
    • Acqua, di Beatrice Massara (2001), Sumirago (VA), studentessa @ Liceo Da Vinci Gallarate
    • Il peso dell’acqua, di Alice Mirtilla Materni (1996), Lugano – CH, studentessa @ STA Lugano
    • L’unica tartaruga dell’Arno, di Chiara Melchionno (1995), San Mango sul Calore (AV), lavoratrice
    • Riemergere, di Luigi Remo Parente (1999), Cavaria con Premezzo (VA), studente @ Università Statale Milano
    • Il bar del sogno, di Martina Pastori (1997), Rho (MI), studente @ Università Cattolica Milano
    • I due volti dell’acqua, di Annica Maria Pellizzari (1998), Magliaso – CH, studentessa @ Università Zurigo
    • Acqua, fuochino, fuoco, di Martina Piazza (1996), Omegna (VB), studentessa @ Università Milano Bicocca
    • Oggi ti direi, di Tommaso Pietri (1996), Gazzada-Schianno (VA), studente @ Università Statale Milano
    • A sei fusi orari, di Gaia Proverbio (2002), Besnate (VA), studentessa @ Liceo Da Vinci Gallarate
    • Il fuoco è spento, di Laura Riva (1996), Giubiasco – CH, studentessa @ Università Friburgo
    • La forma della pioggia, di Emanuele Rizzi (1999), Frabosa Sottana (CN), lavoratore
    • Il chiusino, di Kamil Sanders (1998), Milano, studente @ Accademia Brera
    • Margherita, di Samara Santarelli (2001), Bissone – CH, studentessa @ Liceo Diocesano Breganzona
    • Precipito, di Adriana Scatolone (1998), Torino, studentessa @ Università Torino
    • A sud del sud, di Susanna Terenzi (1996), Fiorentino – RSM, studentessa @ Scuola Holden Torino

     

     

    Copertina
    Come di consueto, i suddetti racconti vengono raccolti in un volume (di cui è riprodotta a lato la copertina) pubblicato a cura dell’Associazione Amici di Piero Chiara, che viene inviato ai 150 membri della già citata Giuria dei Lettori, cui spetta votare e stabilire la graduatoria dei premiati. Tale libro sarà inoltre acquistabile nelle migliori librerie del Varesotto e del Canton Ticino, oltreché negli eventi del Premio Chiara – Festival del Racconto 2020. Contattare la segreteria del premio per tutte le informazioni.

     

    Premi

    • 1° – 500 euro
    • 2° – Orologio Locman offerto da Gioielleria La Gazza Ladra, Varese
    • 3° – Tablet con custodia offerto da Iper la grande i, Varese
    • 4° – Cena per 4 persone offerta da Ristorante Bologna, Varese
    • 5° – Google Home Mini offerto da Unieuro, Varese
    • 6° – Trolley offerto da Apex, Barasso VA
    • 7° – Parure Faber-Castell offerta da Villa, Varese
    • 8° – Occhiali da sole offerti da Ottica Giorgi Luigi, Varese

    Vi è poi il Premio Regio Insubrica, del valore di 200 €, da attribuirsi a un racconto di un autore proveniente dal territorio insubre giudicato meritevole dalla commissione della Comunità di Lavoro Regio Insubrica.

     

    Premiazione e riconoscimenti

    I finalisti del Premio Chiara Giovani 2020 saranno presentati nel Festival del Racconto sabato 3 ottobre p.v. ore 16.30 alla Villa Recalcati di Varese.

    La premiazione del Premio Chiara Giovani 2020 avverrà durante la Manifestazione Finale della XXXII edizione del Premio Chiara, domenica 18 ottobre p.v. ore 17.00 presso la Sala Napoleonica delle Ville Ponti di Varese.

    L’assegnazione di credito formativo per gli studenti partecipanti al concorso è a discrezione dei singoli istituti scolastici.

     


    Scarica il bando in pdfConsulta l’albo d’oroNota sulla privacy

     

     

    club.it

    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •