Evento

Manifestazione Finale del Premio Chiara 2019
27
Ott
2019

Manifestazione Finale del Premio Chiara 2019

  • Indirizzo:Piazza Litta, 2
  • Luogo:Centro Congressi Ville Ponti - Sala Napoleonica, Varese
  • Orario:Dalle 17:00
  • Ingresso libero

Programma

Nella prestigiosa cornice della Sala Napoleonica delle Ville Ponti di Biumo Superiore (Varese), l’edizione 2019 del Premio Chiara giunge al suo atto conclusivo, la Manifestazione Finale.

L’evento è scandito dallo spoglio delle schede di voto, condotto in diretta dal notaio, a seguito del quale viene proclamato il vincitore della XXXI edizione del Premio Chiara.

Intervengono le finaliste Beatrice Masini, Laura Morante, Marta Morazzoni.

La manifestazione prevede anche i seguenti momenti:

  • Finale del Premio Chiara Giovani “il potere della gentilezza”, con proclamazione del vincitore e dei premiati
  • Conferimento ad uno dei tre finalisti al concorso maggiore del Premio Giuria della Stampa
  • Presentazione di Lorenza Noseda, vincitrice del Premio Chiara Inediti.
  • Presentazione di Davide Van De Sfroos, autore segnalato al XXXI Premio Chiara.

Conducono Claudia Donadoni e Vittorio Colombo.
 

Protagonisti

Beatrice Masini
Beatrice Masini, Milano, 1962. Editor, autrice di opere per l’infanzia e stimata traduttrice (tra gli altri, si è occupata della traduzione di diversi volumi della saga di Harry Potter di J.K. Rowling). Nel 2010 Bambini nel bosco, edito da Fanucci, è stato selezionato al Premio Strega, mentre con Tentativi di botanica degli affetti, di Bompiani, ha vinto il Premio Selezione Campiello, il Premio Alessandro Manzoni e il Premio Viadana nel 2013. Le sue opere sono tradotte in venti paesi. Si è aggiudicata più volte il Premio Andersen – Il mondo dell’infanzia, sia come autrice che come traduttrice. Arriva in finale al #Chiara2019 con Più grande la paura (Marsilio).

 
Laura Morante
Laura Morante, Inizia la sua carriera da giovanissima, prima nella danza con la compagnia di Patrizia Cerroni, poi in teatro con Carmelo Bene, al cinema con Giuseppe e Bernardo Bertolucci, Nanni Moretti, Mario Monicelli, Gianni Amelio, Pupi Avati, Peter Del Monte. Nel corso degli anni si cimenta con il cinema italiano e straniero, lavorando con autori di grande prestigio come Monteiro, Malkovich, Tanner, Vecchiali e Resnais. Forte di premi e riconoscimenti per la sua carriera di attrice, nel 2012 esce Ciliegine, il suo primo film come regista (Globo d’oro come Regista rivelazione). Nel 2016 firma la sua seconda regia con il film Assolo. Arriva in finale al #Chiara2019 con Brividi immorali (La nave di Teseo).

 
Marta Morazzoni
Marta Morazzoni, Nata a Milano, ha insegnato lettere in una scuola superiore. Laureata in filosofia con Remo Cantoni alla Statale di Milano, ha tenuto rubriche di critica teatrale su riviste specializzate. Il suo primo libro, i racconti de La ragazza col turbante (1986), ha ottenuto uno straordinario successo critico sia in Italia sia all’estero, dove è stato tradotto in nove lingue. Analogo consenso hanno ricevuto anche i tre volumi successivi: L’invenzione della verità (1988, premio Campiello), Casa materna (1992, premio selezione Campiello) e L’estuario (1996). Ha pubblicato poi Il caso Courrier, Una lezione di stile e Un incontro inatteso per il consigliere Goethe, Trentasette libri e un cane, Lezioni svizzere. Nel 2014 per Guanda esce il libro-inchiesta Il fuoco di Jeanne, sulla storia di Giovanna d’Arco. Nel 2018 è stata premiata con il Premio Fondazione Campiello alla carriera. Arriva in finale al #Chiara2019 con Il dono di Arianna (Guanda).

 
Davide Van De Sfroos
Davide Van De Sfroos, Cantautore e scrittore, è una delle voci più originali della scena musical-letteraria italiana. Il suo pseudonimo è un gioco di parole: il suono restituisce in dialetto laghèe l’espressione “vanno di frodo”. Ha vinto due Premi Tenco. Tra gli album si ricordano: Brèva e Tivàn, Pica, E sémm partíi e Yanez; tra i libri: Le parole sognate dai pesci, Il mio nome è Herbert Fanucci e la raccolta di prose poetiche Taccuino d’ombre.

    

 
Lorenza Noseda
Lorenza Noseda, da Morbio Inferiore, è laureata in Pedagogia e Psicologia sociale della famiglia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Per vent’anni ha diretto l’associazione degli Amici dell’Accademia d’architettura di Mendrisio e ha curato la collana delle Lezioni Amici dell’Accademia, nella quale sono state riproposte le lectio magistralis annuali tenute da scienziati, filosofi, politici, registi, sociologi di grande fama.

 
Vittorio Colombo
Vittorio Colombo, è il responsabile dell’edizione di Lecco del quotidiano “La Provincia”. Giornalista dal 1985, affianca al lavoro per la carta stampata l’attività di documentarista e ha realizzato numerosi reportage per la tivù dal Medio Oriente e dall’America Latina. Dalla fine degli anni Novanta è tra i giornalisti musicali che votano per l’assegnazione delle Targhe Tenco.

  

 
Claudia Donadoni
Claudia Donadoni, diplomata presso l’Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Si laurea in Scienze della Comunicazione e dal 2007 è giornalista pubblicista. Interprete di spettacoli, autrice, ideatrice e/o conduttrice di format televisivi, settimanali di informazione e di redazionali pubblicitari e grandi eventi.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •