Premio Chiara Giovani 2021

Premio Chiara Giovani

L’Associazione AMICI DI PIERO CHIARA con il contributo di Regione Lombardia, il patrocinio e il sostegno di Repubblica e Cantone Ticino, Comunità di Lavoro Regio Insubrica, Fondazione AEM Gruppo a2a, Provincia di Varese, Comune di Varese, Comune di Luino, Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, Camera di Commercio di Varese e con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regione Lombardia, Fondazione del Varesotto per l’ambiente, il territorio e la coesione sociale, Fondazione Minoprio, ha promosso un concorso di narrativa allo scopo di incentivare le attitudini linguistiche e letterarie dei giovani.

Il Premio Chiara Giovani 2021 era rivolto a ragazzi/e nati tra il 1 gennaio 1996 e il 31 dicembre 2006. La partecipazione era libera.

I concorrenti erano invitati a produrre un RACCONTO originale ed inedito (si poteva partecipare con un solo elaborato – non erano ammessi lavori collettivi – l’elaborato doveva essere in lingua italiana) sulla traccia:

“Libertà”

Ogni elaborato doveva essere al massimo di 6000 battute dattiloscritte (seimila, spazi inclusi) e preceduto da un titolo, 3 (tre) righe di riassunto (considerando un normale documento Microsoft Word con formattazione di default – titolo e riassunto non vengono computati tra le battute) e il conteggio delle battute.

PER PARTECIPARE BASTAVA INVIARE IL RACCONTO E I DOCUMENTI RICHIESTI SEMPLICEMENTE ONLINE, TRAMITE L’APPOSITA PAGINA DEL SITO (LINK DI SEGUITO):

 

PARTECIPA AL PREMIO CHIARA GIOVANI 2021 (pagina disabilitata)

 

Il termine di consegna del materiale era il 7 aprile 2021.

 

 

Finalisti

La partecipazione è stata da record, con ben 421 racconti pervenuti alla segreteria del Premio da tutta Italia e dal Canton Ticino, tra i quali la Giuria tecnica, presieduta da Maria Attanasio scrittrice, vincitrice Premio Chiara 2020, e composta da Michele Airoldi docente Liceo Cavalieri di Verbania, Andrea Bianchetti docente CPC Lugano e CPT Bellinzona, Cristina Boracchi dirigente Liceo Crespi Busto Arsizio, Davide Circello docente Liceo Lugano 1, Salvatore Consolo dirigente Liceo Classico Cairoli Varese, Marco Corso giornalista di Varesenews, Pier Paolo Pedrini docente STA Lugano, ha selezionato i seguenti 31 finalisti:

 

  • L’arte alla fine del mondo di Matteo Aquila – 2000, Varese
  • Le tapparelle verdi di Simone Beretta – 1997, Brugherio (MB)
  • Il dente di Leone di Riccardo Bifulco – 2005, Frascati (RM)
  • Libertà vigilata di Leonardo Boffini – 2000, Camorino – CH
  • La Clara dello specchio di Vera Carucci – 2006, Brugherio (MB)
  • Il Bagonghi di Veronica Del Vecchio – 1996, Moltrasio (CO)
  • Libertà di Matilde Fazzari – 2003, Genova
  • Labirinto di Marco Ferrero – 1998, San Biagio di Centallo (CN)
  • Storia di Enne, che non aveva un corpo ma stava bene così di Emanuele Firinu – 1998, Milano
  • Not just right is alright di Bianca Frasoldati – 1997, Modena
  • La coniglietta di Camilla Gamberini – 1996, Medicina (BO)
  • Aria di Valentina Ganassin – 1997, Bussolengo (VR)
  • La finestra di fronte di Eugenio Grassi – 2001, Cairate (VA)
  • La dis-aiuola di Anita Guiotto – 2000, Castelgomberto (VI)
  • C’era una volta di Marica Iannuzzi – 1996, Gordola – CH
  • Senza vento di Valeria Lattanzio – 1998, Popoli (PE)
  • Una distesa rossa di libertà di Giulia Massi – 2006, Porto San Giorgio (FM)
  • Senza scarpe di Fabrizio Matetich – 1996, Milano
  • Alianti di Emma Mattiussi – 1999, Udine
  • Sia di Federico Morando – 1996, Torino
  • Tutto ciò che rimane di Chiara Oddone – 2001, Dumenza (VA)
  • Il libro con la copertina blu di Luigi Remo Parente – 1999, Cavaria con Premezzo (VA)
  • Pagina di Diario dell’Inverno Inglese del 2021 di Luca Passi – 1997, Varese
  • Le fiamme della libertà di Annica Pellizzari – 1998, Magliaso – CH
  • Interruttore di Martina Piazza – 1996, Omegna (VB)
  • Il primo passo per essere libera di Giovanna Piccinelli – 1996, Levico Terme (TN)
  • La prima e ultima notte insonne di Vittorio Cantarella di Matteo Porru – 2001, Cagliari
  • La libertà di un fiore che muore di Laura Riva – 1996, Giubiasco – CH
  • Le note nel mio cuore di Emanuele Rizzi – 1999, Frabosa Sottana (CN)
  • Il respiro delle montagne di Roberto Rossetti – 1997, Leggiuno (VA)
  • Il bambino senza radici di Sofia Stroppini – 1996, Gnosca – CH

 

 

Copertina
Come di consueto, i suddetti racconti vengono raccolti in un volume (di cui è riprodotta a lato la copertina) pubblicato a cura dell’Associazione Amici di Piero Chiara, che viene inviato ai 150 membri Giuria dei Lettori, cui spetta votare e stabilire la graduatoria dei premiati. Tale libro sarà inoltre acquistabile nelle migliori librerie del Varesotto e del Canton Ticino, oltreché disponibile negli eventi del Festival del Racconto 2021. Contattare la segreteria del premio per tutte le informazioni.

 

Premi

  • 1° – 500 euro
  • 2° – Orologio Locman offerto da Gioielleria La Gazza Ladra, Varese
  • 3° – Tablet con custodia offerto da Iper la grande i, Varese
  • 4° – Cena per 4 persone offerta da Ristorante Bologna, Varese
  • 5° – Google Home Mini offerto da Unieuro, Varese
  • 6° – Trousse offerta da Apex, Barasso VA
  • 7° – Parure Faber-Castell offerta da Villa, Varese
  • 8° – Occhiali da sole offerti da Ottica Giorgi Luigi, Varese

Vi è poi il Premio Regio Insubrica, del valore di 200 €, da attribuirsi a un racconto di un autore proveniente dal territorio insubre giudicato meritevole dalla commissione della Comunità di Lavoro Regio Insubrica.

 

Appuntamenti (prenota il tuo posto)

I finalisti saranno presentati domenica 19 settembre 2021 ore 16.30 al Teatro Oratorio S.Ambrogio di Varese.

La premiazione avverrà alla Manifestazione Finale del XXXIII Premio Chiara domenica 17 ottobre 2021 ore 17.00 alla Sala Napoleonica delle Ville Ponti Varese.

All’interno del bando di concorso (scaricabile in PDF a fondo pagina) trovate anche la scheda per iscrivervi al Seminario di MUSICA con Nicola Sani, che avrà luogo sabato 9 ottobre 2021 dalle 9.00 alle 13.00 presso Villa Recalcati a Varese.

Tutti gli eventi sono realizzati nel rispetto delle misure di sicurezza sanitaria.

 

Credito formativo

L’assegnazione di credito formativo per gli studenti partecipanti al concorso è a discrezione dei singoli istituti scolastici.

 


Scarica il bando in pdfConsulta l’albo d’oroNota sulla privacy

 
 
club.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •