Evento

Premio Chiara alla Carriera 2020 a Philippe Daverio
25
Ott
2020

Premio Chiara alla Carriera 2020 a Philippe Daverio

  • Indirizzo:corso XXV Aprile, 13
  • Luogo:Cinema Teatro Sociale - Luino (VA)
  • Orario:Dalle 17:00
  • Ingresso libero

L’evento sarà realizzato in osservanza delle disposizioni di sicurezza sanitaria. Torna prossimamente su queste pagine per tutte le informazioni.

 

Programma

Cerimonia di conferimento del Premio Chiara alla Carriera 2020 a Philippe Daverio, cui il riconoscimento viene assegnato con la seguente motivazione:

“Per il suo multiforme contributo alla valorizzazione dell’arte e del bello, che sa raccontare al grande pubblico con tono semplice e nello stesso tempo rigorosamente scientifico, unitamente alla sua attività di gallerista, curatore e critico d’arte.”

La manifestazione sarà condotta da Claudia Donadoni; Daverio sarà intervistato da Mario Botta.
 

Protagonisti

Philippe Daverio
Philippe Daverio, Nato nel 1949 a Mulhouse, in Alsazia, vive a Milano. Professore ordinario alla Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo, ha tenuto corsi presso la Facoltà di Design del Politecnico di Milano. È direttore della rivista “Art e Dossier” oltre che autore e conduttore televisivo di Passepartout, Emporio Daverio e Il Capitale. Nel 2011 ha pubblicato per Rizzoli il bestseller Il Museo immaginato, nel 2012 Il secolo lungo della modernità, nel 2013 Guardar lontano Veder vicino, nel 2014 Il secolo spezzato delle avanguardie, nel 2015 Il gioco della pittura, nel 2016 Le Stanze dell’Armonia, nel 2017 Ho finalmente capito l’Italia nel 2018 Grand Tour D’Italia a piccoli passi, nel 2019 Quattro conversazioni sull’Europa e La mia Europa a piccoli passi. Nel 2013 è stato insignito dal presidente della Repubblica francese dell’ordine della Légion d’honneur e dal presidente della Repubblica italiana del Cavalierato delle arti e delle lettere.

   

 
Mario Botta
Mario Botta, Mendrisio, 1943. Dopo un periodo d’apprendistato a Lugano, frequenta il liceo artistico di Milano, prosegue i suoi studi all’Istituto Universitario d’Architettura di Venezia, dove incontra e lavora per Le Corbusier e Louis I. Kahn. Nel 1970 apre il proprio studio a Lugano, tenendo conferenze, seminari e corsi presso scuole d’architettura in Europa e nel resto del mondo. Il suo lavoro ha abbracciato tutte le tipologie edilizie. Dal 1996 è ideatore e fondatore della nuova Accademia di architettura di Mendrisio, dove tuttora insegna. Il suo lavoro è stato premiato con importanti riconoscimenti. Tra le sue opere: il MOMA museo d’arte moderna a San Francisco; la cattedrale della resurrezione a Evry; la sinagoga Cymbalista; il centro Dürrenmatt a Neuchâtel; il MART museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto; la ristrutturazione del Teatro alla Scala di Milano; la chiesa del Santo Volto di Torino; la sede Campari; la riqualificazione urbana dell’area ex Appiani a Treviso; la facoltà di biologia e biomedicina dell’Università di Padova; il ristorante Fiore di Pietra sul Monte Generoso; la cattedrale di Evry; la sinagoga cymbalista e centro eredità ebraica di Tel Aviv.

  

 
Claudia Donadoni
Claudia Donadoni, diplomata presso l’Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Si laurea in Scienze della Comunicazione e dal 2007 è giornalista pubblicista. Interprete di spettacoli, autrice, ideatrice e/o conduttrice di format televisivi, settimanali di informazione e di redazionali pubblicitari e grandi eventi.

  

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •